“Mia figlia è in vendita”

Mario Rossi
Mario Rossi a Kabul np©09

E’ il titolo di servizio che abbiamo realizzato, Mario Rossi e io per il Tg3 a Kabul, nel novembre del 2009, una storia che sintetizza tutte le contraddizioni della guerra in Afghanistan. “Mia figlia è in vendita” (link video) racconta di un gruppo di profughi in fuga dall’Helmand per colpa della guerrra, che si ritrovano in un improvvisato campo profughi della capitale senza nulla, costretti a vendere la figlia di uno di loro per pagarsi cure mediche. Con questo lavoro Mario è in finale al Premio Ota, la sezione de “i nostri angeli”, iniziativa dedicata in primo luogo, al racconto della condizione dei bambini in guerra e intitolato agli inviati della Rai uccisi a Mostar da una granata durante il conflitto nell’ex-Yugoslavia. Un riconoscimento importante per uno dei più bravi telecineoperatori della Rai. Ecco il comunicato stampa, i nomi dei vincitori verranno resi noti a luglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...